Analisi dei competitor: 5 cose da sapere, 5 passi per farla al meglio

Indice

Analisi dei competitor: 5 cose da sapere, 5 passi per farla al meglio

Fare un’analisi della concorrenza è un processo fondamentale per attaccare un mercato e migliorare il proprio posizionamento. Conoscere i propri competitor permette di stabilire i punti di forza e di debolezza della propria azienda, individuare le opportunità di mercato e definire una strategia efficace.

Ma come si fa una corretta analisi dei competitor?

In questo articolo analizzeremo insieme i 5 punti principali da conoscere per fare un’analisi della concorrenza di successo.

Chi sono i competitor?
[ torna al menu ]

Il primo passo per un’analisi della concorrenza efficace è quello di identificare i competitor diretti e indiretti.

Molti imprenditori sbagliano nella definizione dei propri competitor, pensando che siano rappresentati solamente dalle aziende che vendono gli stessi prodotti o servizi.

In realtà, i competitor sono tutte le aziende che soddisfano la stessa esigenza che soddisfi tu. Per esempio, un cinema è un competitor indiretto di un ristorante, poiché entrambi cercano di offrire un’esperienza piacevole ai propri clienti, che dovranno scegliere se passare il loro sabato sera andando a cena fuori, oppure a vedere un film in sala.

È importante identificare tutti i competitor diretti e indiretti (anche quelli più inaspettati!) e analizzarli attentamente.

Cosa dobbiamo conoscere dei competitor?
[ torna al menu ]

Cosa sapere sui competitor? Analisi dei competitor dello Sportello Digitale

Dopo aver individuato i competitor, è essenziale raccogliere tutte le informazioni disponibili su di loro.

Questo ci consente di stabilire i punti di forza e di debolezza della nostra azienda rispetto alla concorrenza e individuare le opportunità di mercato.

Le informazioni che bisogna tenere in considerazione sono le seguenti:

·        informazioni finanziarie -> bilanci e fatturato, profitti, investimenti, ecc.;

·        quota di mercato -> quanto mercato controllano i competitor. Fai una proporzione in base al fatturato totale dato dal tuo e sommato a tutti quelli dei competitor;

·        strategie di marketing -> quali strategie utilizzano i competitor, come comunicano, su che canali, com’è fatto il sito, le promozioni, ecc.;

·        brand awareness -> quanto i competitor sono conosciuti dal pubblico;

·        punti di forza e di debolezza -> conoscerli per poter agire di conseguenza. Usa l’analisi SWOT per scoprirli;

·        customer experience -> come i competitor trattano i propri clienti e se questi sono soddisfatti di loro; potresti provare a richiedere un preventivo o comprare uno dei loro prodotti;

·        segmento di mercato -> a quale segmento di mercato puntano i competitor, il loro target primario e qualche eventuale nicchia a cui si rivolgono.

Per raccogliere queste informazioni si possono consultare i bilanci ufficiali e i contenuti rilasciati dai competitor, come pubblicità, social, newsletter, testate e blog.

Fare un’analisi SWOT dei competitor
[ torna al menu ]

Uno strumento utile per analizzare i competitor è l’analisi SWOT.

Nel precedente articolo (clicca qui per leggerlo), abbiamo visto cos’è l’analisi SWOT e quali vantaggi può portare alla nostra azienda.

In questo caso, possiamo usare questo potente ed efficace strumento per fare un’analisi delle aziende concorrenti e capire in che modo agiscono sul mercato.

Con l’analisi SWOT analizziamo:

·        punti di forza -> progetti che hanno portato l’azienda ad ottenere ottimi risultati;

·        debolezze -> iniziative che non hanno procurato all’azienda i risultati sperati;

·        opportunità -> l’unione tra punti di forza e debolezza e le attività esterne che possono portare l’azienda a una posizione competitiva più forte rispetto a noi;

·        minacce -> tutte le aree che potrebbero causare problemi ai nostri competitor.

Quest’analisi ci consente di comprendere meglio come si muovono i competitor e di individuare i nostri punti di forza e di debolezza rispetto a loro, per creare così un’offerta unica e distintiva

Analisi dei prodotti, servizi offerti e il loro prezzo
[ torna al menu ]

Guida all'analisi dei competitor | Sportello Digitale | prodotti e servizi offerti dai competitor

È importante analizzare i prodotti e i servizi offerti dai competitor per capire come differenziarci. Per esempio, se il nostro competitor offre un servizio di consegna a domicilio gratuito, possiamo decidere di offrire una maggiore varietà di prodotti o un servizio più veloce.

Non bisogna dimenticare il prezzo, che è un fattore molto importante per i consumatori.

Si devono analizzare i prezzi offerti dai competitor per capire come posizionarsi sul mercato e in base alle nostre condizioni, dobbiamo decidere se offrire prezzi più bassi o più alti.

Attenzione: analizza le promozioni che vengono offerte dai competitor per capire come offrirne di più vantaggiose per i tuoi clienti.

Analisi del posizionamento sul mercato
[ torna al menu ]

Quest’analisi aiuta le aziende a capire quali siano le condizioni del mercato e come i competitor riescano a incidere sulle decisioni del cliente.

Questo consente alla nostra azienda di capire quali strategie usare per coinvolgere il target di riferimento e attuarle nel modo più opportuno per ottenere vantaggio competitivo.

Infine, ci permette di capire l’ambiente competitivo dentro il quale si trovano le aziende, soddisfare le esigenze dei clienti e migliorare le strategie di marketing o di vendita. 

Questi 5 punti sono fondamentali se vuoi avere una visione più chiara dei tuoi punti di forza e debolezza rispetto alla concorrenza, oltre alle opportunità di mercato che possono essere sfruttate.

L’analisi della concorrenza ti aiuta a definire una strategia vincente per raggiungere i tuoi obiettivi aziendali e distinguerti così all’interno del mercato.

Analisi dei competitor: 5 passi per farla al meglio
[ torna al menu ]

Dopo aver capito cosa dobbiamo sapere, vediamo nel dettaglio 5 passi da seguire per strutturare una corretta analisi dei competitor e riuscire ad ottenere più informazioni possibili su cui basarsi per le strategie future.

1. Identificare i competitor

Il primo passo per un’analisi efficace dei competitor è identificare correttamente i competitor. Come abbiamo visto sopra, i competitor si dividono in diretti e indiretti e non sono solamente quelli che vendono lo stesso prodotto o servizio. Parti da quelli che conosci e ti assomigliano. Poi, analizza anche i becnhmark (i leader di mercato ai quali tu vuoi assomigliare).

2. Analizzare il loro posizionamento

Dopo aver individuato i competitor, è importante analizzare il loro posizionamento sul mercato e i loro bilanci (puoi ottenerli dalla Camera di Commercio, sezione Registro Imprese). Ciò include l’analisi dei prodotti o servizi offerti, dei prezzi, della qualità, della reputazione e della brand identity.

3. Analizzare le strategie di marketing che usano

È utile analizzare la strategia di marketing dei competitor, inclusi i canali di comunicazione utilizzati, il messaging, gli sconti e le promozioni offerte. Questo può aiutare a identificare le tendenze del mercato e le opportunità per migliorare la propria strategia di marketing.

4. Monitorare le recensioni dei clienti

Monitorare le recensioni dei clienti sui prodotti o servizi dei competitor può fornire informazioni preziose sui punti di forza e di debolezza dell’azienda. Ciò può aiutare a identificare aree in cui l’azienda può migliorare per soddisfare meglio i propri clienti.

5. Utilizzare strumenti di analisi competitiva

Esistono diversi strumenti di analisi competitiva disponibili online, come SEMRush, Ahrefs, e SimilarWeb. Questi strumenti possono aiutare a identificare le parole chiave utilizzate dai competitor, le fonti di traffico e le pagine di destinazione del sito web, le strategie di link building e altro. L’utilizzo di questi strumenti può fornire una panoramica più dettagliata dei competitor e delle loro attività online. Se non fanno SEO o hanno un brutto sito, meglio per te; puoi puntare su questi strumenti e prenderti più fette di mercato.

In conclusione
[ torna al menu ]

Conoscere le aziende concorrenti è importante non solo per sfruttare le loro debolezze, ma anche per capire meglio su cosa è carente la nostra azienda e come possiamo rimediare.

Combinata all’analisi SWOT, abbiamo a disposizione due strumenti molto potenti. Se applicati nel modo corretto, ci forniscono da soli informazioni utilissime per prendere le giuste decisioni di business.

Noi di Sportello Digitale da anni aiutiamo le aziende a prendere le giuste decisioni per il loro business.

Di analisi dei competitor ne abbiamo viste tante, tutti i giorni. Se vuoi fare un’analisi guidata con uno dei nostri ingegneri gestionali fissa uno Sportello:

Hanno contribuito alla stesura di questa guida:

Cogli tutte le opportunità per la tua azienda!

Il mondo digitale si evolve in fretta. Iscriviti alla nostra newsletter per:

• accedere a risorse economiche,
• partecipare a webinar gratuiti,
• scoprire come utilizzare a tuo favore gli strumenti digitali,
• ricevere report e dati riservati agli iscritti dello Sportello.